La notte dell’ultimo dell’anno


imagesYALYSBSY

Guardi bruciare
quel che è rimasto
dell’ultimo sentiero:
la luna piena
di un altro gennaio
sulla pelle
del tuo passato,
un mare che dimentichi
e che ha dimenticato
nel suo splendore
il tuo vero volto,
la luce che fu il primo
verbo e il tremito
nel tuo costato
e che oggi lasci
che si divida da te,
davanti al fuoco.
A ponente
bagna la tua maschera
un sole freddo.
E su di te già
alza la notte
le sue onde calme.
La senti indifferente
aprire il fuoco
e il tuo vuoto.

Jorge Valdés Diaz-Vélez

Annunci

Informazioni su gualtiero festini

Alla ricerca delle tante risposte che assillano la mia mente, sono in cammino verso la guarigione emotiva, spirituale e fisica.
Questa voce è stata pubblicata in Jorge Valdés Diaz-Vélez, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...