Notti bianche


Neve-di-sera-a19625150

Nessuno qui,
e il corpo dice: qualunque cosa si dica
non dev’essere detta.
Ma nessuno è anche un corpo,
e ciò che dice il corpo
non è udito da nessuno tranne te.
Nevicata e notte.
La replica di un omicidio fra gli alberi.
La penna si muove attraverso la terra:
non sa più cosa accadrà,
e la mano che la tiene è scomparsa.
Eppure, scrive.
Scrive: al principio, tra gli alberi,
un corpo è venuto a piedi dalla notte.
Scrive: il bianco del corpo è il colore della terra.
È terra, e la terra scrive: tutto è il colore del silenzio.
Io non sono più qui.
Non ho mai detto
ciò che dici che ho detto.
Ma il corpo è un luogo dove non muore niente.
E ogni notte, dal silenzio degli alberi,
tu sai che la mia voce cammina verso te.

Paul Auster

Annunci

Informazioni su gualtiero festini

Alla ricerca delle tante risposte che assillano la mia mente, sono in cammino verso la guarigione emotiva, spirituale e fisica.
Questa voce è stata pubblicata in Paul Auster, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...