Un aquilone è una vittima


Un aquilone è una vittima affidabile.
Lo ami perché strattona in modo abbastanza
dolce per farti capire che tu sei il padrone
e abbastanza forte per farti capire che sei lo sciocco;
perché vive nella dolce aria eterea
come un falco addestrato
e perché puoi sempre tirarlo giù
e addomesticarlo dentro il tuo cassettone.
Un aquilone è un pesce che hai sempre preso
in una piscina in cui i pesci non entrano,
e così giochi con lui a lungo e con attenzione,
sperando che non ceda
o che i venti non muoiano.
Un aquilone è l’ultima poesia che hai scritto,
e così lo affidi al vento,
ma non lasciarlo fuggire
a meno che qualcuno non trovi per te
qualcos’altro da fare.
Un aquilone è un contratto di gloria
stipulato con il sole,
e così ti fai amici il campo,
il fiume e il vento,
e per ciò hai pregato tutta la notte precedente
sotto una luna che vaga senza spago:
per renderti meritevole e poetico e puro.

Leonard Cohen

Annunci

Informazioni su gualtiero festini

Alla ricerca delle tante risposte che assillano la mia mente, sono in cammino verso la guarigione emotiva, spirituale e fisica.
Questa voce è stata pubblicata in Leonard Cohen, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...