Mi sono liberata di tutto


Mi sono liberata di tutto
e l’ho donato al Tempo,
come se fossi un’asceta impaziente
e ora il vento si porta via
le mie ultime parole dai toni autunnali.
Mi sento come dispersa nell’aria, esanime;
con le mie ossa non si può più costruire alcun tempio.
Oh mondo, intricato labirinto,
non sopporto più i tuoi effluvi,
essi alimentano sogni illusori.
Com’è cambiato il cielo:
un tempo la notte era nera,
ora è biondo oro.

Else Lasker-Schüler

Annunci

Informazioni su gualtiero festini

Alla ricerca delle tante risposte che assillano la mia mente, sono in cammino verso la guarigione emotiva, spirituale e fisica.
Questa voce è stata pubblicata in Else Lasker-Schüler, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...