I due


Lei portava la coppa in mano
Pari al suo orlo aveva il mento e la bocca
Aveva un passo così leggero e sicuro,
che dalla coppa non cadeva una stilla.

Non meno leggera e salda era la mano di lui
Un giovane cavallo egli montava
E con gesto noncurante
a una tremante immobilità lo sforzava

Eppure quando dalla mano di lei
La lieve coppa egli dovè prendere
Per entrambi fu troppo pesante;
Perché entrambi tremavano tanto
Che le mani non si trovarono,
E scuro vino corse sul suolo.

Hugo von Hofmannsthal

Cos’è la coppia se non l’incontro di due individui che fino a prima di trovarsi tengono salde le loro identità e distinti i loro confini.
Ma poi qualcosa cambia. Qualcuno chiama magico questo momento, qualcun altro infernale, sta di fatto che qualcosa di inspiegabile, poiché soggettivo, accade.
Credo sia importante, però, capire come una coppia viva quel momento di “confusione”, giusto per usare un termine, in cui il coinvolgimento è tale da perdere i confini e sentirsi parte dell’altro diverso da sé.
Questa con-fusione è un momento fondamentale di scambio di energia e di consolidamento, al tempo stesso, di legami “desiderati”. A questo punto nasce la confusione, quando la testa ci mette del suo e i desideri superano spesso la realtà.
Dall’innamoramento si passa all’osservare l’altro quasi come un estraneo, i suoi modi di fare, di essere, di coinvolgersi, di avvicinarsi e ritirarsi. Sì, perché il rapporto di coppia (e sembra quasi un paradosso) è anche ritiro dalla coppia. Dove i due elementi entrati in intimità si ritrovano soli nel mondo ad affrontare il mondo, per poi ritrovarsi e così via.
In questo circolo di eventi, molto semplificato, numerose sono le variabili e gli eventi che definiscono il percorso della coppia.
Desideri e paure di essere una coppia, la trasgressione e il tradimento, il bisogno di novità, il contrasto tra coppia reale e coppia ideale, la crisi, la separazione, ecc.

Annunci

Informazioni su gualtiero festini

Alla ricerca delle tante risposte che assillano la mia mente, sono in cammino verso la guarigione emotiva, spirituale e fisica.
Questa voce è stata pubblicata in poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...